IN PRIMO PIANO

Venerdì sera al Museo - luglio/agosto 2014

Venerdì sera al Museo
Luglio 2014:
ogni venerdì fino alle ore 22.00 si potranno visitare gli Appartamenti Storici della Reggia di Caserta, il Museo di Capodimonte e la Certosa e Museo di San Martino
************************
Agosto 2014:
ogni venerdì fino alle ore 22.00 si potranno visitare gli Appartamenti Storici della Reggia di Caserta, il Museo di Capodimonte, la Certosa e Museo di San Martino e Castel Sant’Elmo
Le biglietterie chiudono un’ora prima

 
Orario musei dipendenti Venerdì 15 agosto 2014

Orario musei dipendenti Venerdì 15 agosto 2014

Reggia di Caserta: 8.30-22.00*
Museo di Capodimonte: 14.00-22.00*
Museo di San Martino: 8.30-22.00*
Castel Sant’Elmo: 8.30-22.00*
Museo Duca di Martina: 8.30-14.00; Parco della Floridiana: 8.30-19.00
Museo Pignatelli: 8.30-14.00
Monumento dei Girolamini: 9.00-14.00
Certosa di San Giacomo: 9.00-14.00
*in occasione del prolungamento serale dei venerdì

Login Form



Il Giardino "all'Inglese"

PDF Stampa E-mail

A lato della fontana di Diana , a partire dal 1785, per volere di Maria Carolina , moglie di Ferdinando IV, Carlo Vanvitelli ed il giardiniere inglese John Andrew Graefer realizzarono il primo giardino di paesaggio italiano.
Su di una superficie di 24 ettari furono realizzati, in breve tempo, imponenti lavori per dar vita a colline, radure, laghetti e canali alimentati dalle acque del Carolino ed arricchiti da nuove piante provenienti da ogni parte del mondo allora conosciuto. Seguendo la moda che dall’Inghilterra si andava diffondendo in tutta Europa , furono edificate numerose fabriques utili alla sosta e allo svago dei reali ma anche aranciere e serre destinate al ricovero degli esemplari botanici ed allo studio e riproduzione delle piante.
Tra tutti l’ambiente più suggestivo e ricco di scorci pittoreschi è il Bagno di Venere, così denominato per la presenza di una statua in marmo di Carrara ,opera di Tommaso Solari, che ritrae la dea nell’atto di uscire dall’acqua di un piccolo lago, contornato da un bosco di allori, lecci ed esemplari monumentali di Taxus baccata. All’interno di un manto roccioso, dove sorgeva un'antica cava di pozzolana, tra la fitta vegetazione, si nasconde il Criptoportico , una grotta semicircolare dalla volta rivestita da lacunari e arricchita da colonne, pilastri e statue classiche provenienti in parte dalla collezione Farnese, che suggeriscono le rovine di un porticato di un antico tempio. Suggestivi sono anche i finti ruderi di un Tempietto dorico e il Tempio circolare, che si erge inaspettatamente nel boschetto denominato "del labirinto", opera di Carlo Vanvitelli. Non lontano dalle antiche serre è la Palazzina Inglese, edificata tra il 1790 e il 1794 e destinata ad abitazione del giardiniere Graefer. Non va dimenticata inoltre l'Aperia dalla pianta ad emiciclo, utilizzata originariamente dal Vanvitelli come serbatoio d'acqua e più tardi per l'allevamento delle api; nel 1826 fu trasformata in serra, recentemente è stata adibita a teatro all'aperto.
Nato come passeggiata tra le rarità botaniche il giardino “all’Inglese” divenne un vero e proprio orto botanico dove erano visibili esemplari eccezionali di Cinnamomum camphora , Taxus baccata, Cedrus libani e quella che si tramanda sia la prima pianta di camelia Camellia japonica arrivata in Europa e destinata al giardino per volontà di Maria Carolina .
Durante il XIX secolo sotto la guida degli insigni botanici Gussone e Terracciano, che potenziarono l'attività studio e riproduzione degli esemplari botanici, il giardino fu denominato Real Orto Botanico di Caserta.
Ed è proprio nella coesistenza e fusione di scene naturali di grande suggestione, gruppi scultorei accostati ad alberi esotici di alto interesse scientifico, architetture funzionali e ambienti per la conservazione e la riproduzione delle piante, che si esplica il significato ed il fascino complesso del giardino, ancora percepibile da chiunque ne frequenti i sentieri tortuosi o si soffermi in contemplazione di un ruscello o di una finta rovina.

alt

Mappa Storica Giardino Inglese

 

alt

Clicca per ingrandire

 

alt

Il Roseto del giardino "all'inglese" - Planimetria

 

 
free pokerfree poker