in primo piano

Apertura straordinaria 2 giugno 2015

La Reggia sarà aperta il 2 giugno in occasione della festa della Repubblica Italiana con l'obiettivo di assicurare la fruizione del patrimonio artistico e culturale......

Leggi tutto...
 
Prime domeniche del mese. Apertura a pagamento Parco della Reggia

Il Parco della Reggia sarà visitabile a pagamento domenica 7 giugno

Leggi tutto...
 
“Cose mai sentite: le regine dei Borbone”

Tenacia, passione, perseveranza: questi gli aggettivi che accomunano le regine della dinastia dei Borbone, donne che seppero rivendicare un ruolo da protagoniste nelle pagine della storia delle grandi monarchie, non limitandosi a essere semplici pedine sulla scacchiera dei matrimoni politici e delle alleanze internazionali......

Leggi tutto...

statistiche dal 10/2/2015

Utenti connessi
Tot. visite contenuti : 2409700

Oasi di San Silvestro

PDF Stampa E-mail

All’altezza del borgo di Puccianiello , l’acquedotto Carolino  s’introduce all’interno del Bosco di S. Silvestro, tenuta di cento ettari, ampliata e risistemata per renderla idonea alla caccia, alla coltivazione di vigne ed olivi, all’allevamento di ovini ed alla produzione di formaggi pregiati.
Nella località denominata Parito, tra il 1797 ed il 1801, fu costruito un casino per offrire ristoro al re ed al suo seguito durante le battute di caccia. L’edificio, realizzato sotto la direzione di Francesco Collecini, architetto del Belvedere di San Leucio, si sviluppa secondo una planimetria a corte aperta verso valle. Dal giardino interno, ancora organizzato secondo i canoni rinascimentali, una serie di orti su terrazzamenti, media il rapporto tra l’edificio e la veduta della pianura campana dominata, in lontananza, dalla mole della Reggia. Su un’area di circa otto ettari antistante l’edificio era impiantata una grande vigna di forma rettangolare denominata di San Silvestro.
Attualmente il bosco di San Silvestro è in consegna alla Soprintendenza BAPSAE di Caserta e Benevento e dal febbraio del 1993, divenuto un' oasi del WWF , è gestito dalla sezione di Caserta del WWF, tramite apposita convenzione.  Nel 2000 l'Oasi è stata  inserita nel S.I.C. (Siti di importanza Comunitaria). Dal 1994 è aperta al pubblico, che può visitarla, a pagamento, assistito da guide del WWF.  Per informazioni e prenotazioni di visite guidate si può consultare il sito www.wwfcaserta.org/sansilvestro_indice. o contattare il  Centro visite al seguente numero 0823-361300.

 

 

alt

Pianta storica del bosco di San Silvestro - Archivi di Stato di Napoli

 

alt

Casino di San Silvestro.

 
free pokerfree poker